RITENGO CHE SIA DOVERE DI CHIUNQUE E A MAGGIOR RAGIONE DI NOI ITALIANI, FARE DI TUTTO PER PROMUOVERE, SALVAGUARDARE E DIVULGARE L'ARTE IN TUTTE LE SUE ESPRESSIONI.
UNA SOCIETA' DISTRATTA SUI FATTI DELL'ARTE E' UNA SOCIETA' VOTATA ALL'IMPOVERIMENTO... E NOI, DA QUESTO PUNTO DI VISTA, LO SIAMO GIA' ABBASTANZA!






Vota questo blog

Siti

venerdì 22 settembre 2017

Matteo Nuti, Animånimale a Firenze



Animånimale
personale di Matteo Nuti
a cura di Ivan Quaroni
C2 Contemporanea - Firenze 
13 ottobre - 11 novembre 2017 

Il prossimo 13 ottobre, si inaugura a Firenze, in uno dei luoghi più sensibili dedito alla valorizzazione della giovane arte, la C2 contemporanea (via Ugo Foscolo, 6), la personale di Matteo Nuti, Animånimale.

L'esposizione, curata da Ivan Quaroni, porterà agli occhi dei visitatori, gli ultimi lavori del giovane artista toscano che dopo il successo ottenuto con la personale ON DEMAND, tenutasi a Lucca nello scorso mese di maggio, si propone con un nuovo ciclo di opere dai forti connotati evocativi.

La mostra, aperta fino al prossimo 11 novembre, si colloca perfettamente in contesto sociale e artistico in grande fermento dove gli aspetti legati alle poetiche figurative tornano prepotentemente ad essere al centro dell'interesse sia del pubblico che della critica.

La tecnica, personale ed unica, attuata da Nuti, conferisce al suo lavoro un aspetto di modernità e modernismo, dove la tradizione si confronta con l'innovazione, portando l'opera dell'artista al centro del dibattito della scena contemporanea.

Personale di Matteo Nuti
a cura di Ivan Quaroni
C2 contemporanea
via Ugo Foscolo, 6 Firenze
12 Ottobre - 11 novembre 2017

Catalogo in sede mostra

in collaborazione con 


C.R.A. Centro Raccolta Arte


C2 Contemporanea

organizzazione 

Casa d'Arte San Lorenzo
 
info
0571 43595
galleria@arte-sanlorenzo.it
www.arte-sanlorenzo.it

giovedì 21 settembre 2017

A novembre Casa d'Arte San Lorenzo a Milano per GRANDART



Anche Casa d'Arte San Lorenzo a Milano per GRANDART con un progetto speciale dedicato a Christian Balzano e Giovanni Maranghi 


 


GRANDART è una nuova fiera d’arte moderna e contemporanea, la cui prima edizione si svolgerà a Milano dal 9 al 12 novembre 2017 negli spazi di The Mall. 
L’appuntamento è riservato ad un nucleo di gallerie italiane e internazionali che hanno focalizzato la propria ricerca in quel perimetro della pittura, della scultura e delle arti applicate che mantiene uno stretto legame con le tecniche artistiche, con la poetica dei materiali e con la storia dell’arte. 
I valori del “saper fare” e la tensione verso soluzioni che chiamino in causa la categoria di bellezza, da rintracciare nel presente, diventano criteri per la selezione delle Gallerie e degli artisti in fiera.
A una serie di protagonisti del panorama classico-moderno, tra i quali spiccano vere e proprie riscoperte, si accompagna una selezione di nomi dell’arte attuale e di giovani emergenti.
Ad animare questa prima edizione di GRANDART saranno inoltre una retrospettiva, realizzata in collaborazione con un’istituzione europea, nonché una serie di eventi collaterali e dibattiti.


The Mall
Piazza Lina Bo Bardi - Milano 

Beautiful dreamers. Il nuovo sogno americano tra Lowbrow Art e Pop Surrealism


Beautiful dreamers. Il nuovo sogno americano tra Lowbrow Art e Pop Surrealism
è l'ultima fatica letteraria dell'amico Ivan Quaroni.
Un libro da comprare leggere e conservare!
Edizioni Falsopiano

La Lowbrow Art è un movimento artistico americano formatosi nei primi anni Novanta nell'alveo della cultura underground di Los Angeles. La sua formazione è, però, il risultato di una lunga catena d'influssi, incroci e ibridazioni di differenti subculture, sviluppatesi in California tra la fine della seconda guerra mondiale e l'inizio degli anni Ottanta. Contaminazioni che poi sono confluite in una forma compiuta solo nell'ultimo decennio del Novecento. Animata principalmente da pittori, scultori, illustratori, toy designer, la Lowbrow Art affonda le radici nella cosidddetta Custom Culture e nelle Hot Rod, due fenomeni tipici dell'America del secondo dopoguerra che trasformarono il mondo delle automobili e delle corse su strada in un emblema di libertà, di creatività e di ribellione giovanile. Per la prima volta in Italia, questo libro ripercorre la storia di uno dei movimenti artistici più amati e considerati dalle star del cinema e della musica. Prefazione di Luca Beatrice e introduzione di Sonia S. Braga.


Ordinalo su AMAZON.IT

IMPRESSIONI D'AUTUNNO ALLA FORNACE PASQUINUCCI: SEI ARTISTI A CONFRONTO

Un po' di amici in mostra alla Fornace Pasquinucci. 
Fra questi, mi piace segnalare Giulio Greco e Gabriele Erno Palandri



IMPRESSIONI D'AUTUNNO ALLA FORNACE PASQUINUCCI: SEI ARTISTI A CONFRONTO



Sabato 23 Settembre alle ore 17 si inaugura alla Fornace Pasquinucci di Capraia Fiorentina, a cura dell'omonimo Gruppo Culturale,  la mostra di sei artisti che con le loro opere coprono un largo spettro dell'arte visiva contemporanea: pittura, scultura, ceramica, fotografia.
A ciascun artista sarà riservata una sala affinchè possa immergerci al meglio nei propri temi espressivi.
Marco Beconcini con i propri acquerelli pieni di luce e di spazi, Sandro da Boit con le raffinate ceramiche figlie della gloriosa scuola di Sesto Fiorentino, Giulio Greco con le pitture che richiamano i temi arcaici del Cilento riletti alla luce della cultura artistica Toscana, Simone Malizia  con le sue sculture in legno che esprimono abilità ed intuito artistico, Gabriele “Erno” Palandri con creazioni solide in carta che ripetono le proprie forme in corrispondenti opere pittoriche,  Alessandro Taddei con le sue foto piene di fascino e di visione artistica.
Durante la programmazione della mostra due eventi collaterali: Domenica 1 Ottobre alle ore 17, vi sarà un recital di poesie di Luisa Puttini Hall dalla raccolta “Non è tempo di pettirossi”   mentre in chiusura, Domenica 8 Ottobre alle ore 18, si terrà il concerto della Corale S. Grania.    

La mostra che gode del patrocinio del Comune di Capraia e Limite e dell'intervento pubblicitario di Toscana Energia, potrà essere visitata tutti i giorni, salvo il lunedì e martedì, dalle ore 17 alle 19. 
Per visite fuori orario si può telefonare al 3299817170.

Il Gruppo Culturale Fornace Pasquinucci invita frequentatori ed appassionati ad intervenire all'inaugurazione o comunque a visitare la mostra entro domenica 8 Ottobre.

mercoledì 20 settembre 2017

Pieramati al C.R.A.



In occasione della VII Festa dello Sport San Miniato,
domenica 24 settembre,
il C.R.A. Centro Raccolta Arte l'Associazione, di cui sono Fondatore e Presidente, 
riaprirà ufficialmente i battenti ed esporrà,
negli ambienti della propria sede, Ex Torre degli Stipendiari - via Conti
alcuni lavori a tema Alfredo Pieramati

Con Alfredo Pieramatti il C.R.A. ha già collaborato in passato:
in occasione della sua mostra alla Villa Reale di Monza
(vedi http://centroraccoltaarte.blogspot.it/2015/03/anche-il-cra-monza-in-villa-reale-per.html)
e alla sua personale a Portofino
(vedi http://centroraccoltaarte.blogspot.it/2015/07/anche-il-cra-fra-i-partners-della.html).


Domenica dalle ore 15:00 alle ore 19:30
C.R.A.
Centro Raccolta Arte
Torre degli Stipendiari
via Conti - San Miniato


ingresso libero
info:
centroraccoltaarte@yahoo.it

A proposito di #INSTACITY personale di Andrea Gnocchi, curata da Melina Scalise a Milano

Si è inaugurata ieri, 19 settembre, presso la Casa Museo - Spazio Tadini di Milano, la personale di Andrea Gnocchi, curata da Melina Scalise, #INSTACITY organizzata da Casa d'Arte San Lorenzo in collaborazione con il C.R.A.

Grandissima affluenza di pubblico e tantissima partecipazione per questa mostra, che di fatto introduce un ulteriore passo in avanti nell'evoluzione artistisca dell'artista gallaratese.

Una mostra degna di nota che merita senza ombra di dubbio la visita e che pone lo spettatore al centro delle attenzioni dell'artista pur non contemplando la presenza di figura umana in nessuna delle 22 tele esposte.
La mostra sarà aperta al pubblico fino al prossimo 15 ottobre.

LA MOSTRA








L'ARTISTA



IL PUBBLICO











Luoghi [In]Stabili - personale di Matteo Tenardi

Il momento tanto atteso è arrivato!
Il prossimo 2 ottobre si inaugura a Roma, la personale di Matteo Tenardi 
curata da Giuditta Elettra Lavinia Nidiaci, presso gli spazi di Fondamenta...
Poi non dite che non vi avevo avvisato!!!



Luoghi [In]Stabili
personale di Matteo Tenardi
a cura di Giuditta Elettra Lavinia Nidiaci
2 ottobre - 14 ottobre 2017

Si inaugura Lunedì 2 ottobre alle 19:00, negli spazi di Fondamenta Gallery a Roma, la personale di Matteo Tenardi Luoghi [In]Stabili* a cura di Giuditta Elettra Lavinia Nidiaci. La mostra - promossa da Casa d’Arte San Lorenzo - presenta un ciclo di opere con attitudine di tipo installativo e site-specific, ma con intento retrospettivo, in quanto il corpus di opere scaturisce da un periodo di ricerca da parte dell’artista maturato in circa tre anni. Ospitata da Fondamenta Gallery dal 2 al 16 ottobre, Luoghi [In]Stabili* rivela immediatamente allo spettatore un indizio circa il suo concept mediante il titolo stesso della mostra: in letteratura infatti, a livello formale, le parentesi quadre rappresentano una pausa, una sospensione, riconducibile al vuoto esistenziale che abita nelle figure iperrealiste dipinte da Tenardi, vere e proprie sagome affiancate da oggetti-feticcio legati al vissuto del soggetto rappresentato. Così scrive la curatrice Giuditta Elettra Lavinia Nidiaci nel catalogo della mostra, edito da Inside Art: “Le opere di Matteo Tenardi trasudano impellente esistenzialismo, ma anche immobilismo, nostalgico attaccamento al luogo, ad un intimo e personale hortus conclusus, ad un’età dell’oro vana, ma che ogni volto o placida figura intende utopicamente attendere instancabilmente: l’ancora che ci lega ai luoghi resi instabili da una contemporaneità millantata, incerta, indecifrabile come una nebulosa eterogenea, è di volta in volta diversa, si fa scultura con attitudine installativa, unicum, ibrido d’arte, ove campeggia una pittura che per l’occasione si delinea come sagome animate solo dalla loro impotenza, rivolta ai confini spazio-temporali; a guidare la frustrazione di corpi ed espressioni dei personaggi di Tenardi sono oggetti-feticcio, o appunti preziosi raccolti e collezionati dall’artista”. La mostra si propone come vero e proprio ciclo riassuntivo a completamento delle opere esposte nella mostra Luoghi Instabili* *la deriva delle cose e il ciclo dell’acqua, inaugurata lo scorso 9 settembre presso lo Spazio Testoni di Bologna e in corso fino al prossimo 28 ottobre.

Fondamenta Gallery
via Fraccaroli - Roma

Catalogo in sede mostra

Organizzazione
Casa d'Arte San Lorenzo
in collaborazione con C.R.A.

info:
Casa d'Arte San Lorenzo
www.arte-sanlorenzo.it
galleria@arte-sanlorenzo.it
0571 43595




C.R.A.
Centro Raccolta Arte
centroraccoltaarte@yahoo.it
 

Fondamenta Gallery
 fondamenta@insideart.eu
tel: 06/8080099

lunedì 18 settembre 2017

Anche l'amico Pier Toffoletti alla Milano Fashion Week

Anche l'amico Pier Toffoletti alla Milano Fashion Week
 
 -----------------------

LE VETRINE DEL LIFESTYLE

Design meets Fashion 20-25 Settembre 2017

In occasione della Milano Fashion Week, il mondo del Design e quello del Fashion si danno appuntamento presso Scultura & Design, flagship store milanese del gruppo Jumbo, situato in Via Hoepli, nel cuore del Quadrilatero della Moda.

L’incontro tra le due diverse dimensioni artistiche e creative prende vita in un allestimento speciale ideato e progettato da Livio Ballabio. Come in una lussuosa fashion boutique, le vetrine dello showroom si trasformano in composizioni di design, moda e arte.

Protagonista dell’evento un pezzo rappresentativo del brand Jumbo Collection: la chaise longue Jupiter, che per l’occasione sarà “vestita” con cinque diversi abiti. Ideati da Livio Ballabio con il contributo di Alberto Stecca per la parte di styling, i rivestimenti tematici rappresentano ognuno uno specifico trend della moda.

 
 
 
Gothic punk 



Dark vibrations

Caratterizzata dalla presenza di piedini in acciaio e dal rivestimento in pizzo nero con borchie decorative, questa versione della Jupiter riprende le ispirazioni rock, punk ed esoteriche tipiche dello stile neo gotico.

Country 


 
American soul

Il jeans strappato ed usurato e la pelle Vaqueros come elementi dominanti dello stile country. Un trend che non passa mai di moda, dal sapore tipicamente statunitense, qui rivisitato in chiave glam e raffinata.

Hippie 
 
 
Flower power

Rivestimento floreale e shantung di seta per la chaise longue in stile Hippie. Un flower power d’autore che incarna perfettamente la moda Seventies in versione contemporanea.

Bon ton 
 
 
Classy and chic

Chaise longue rivestita in tessuto in stile Chanel
con passamaneria a contrasto e un filo di perle a impreziosire l’insieme, il tutto completato da piedini rossi. Un abito bon ton perfetto per valorizzare la raffinatezza, la classe e l’eleganza senza tempo di uno stile intramontabile.

Romantic 


Boho romance

Rivestita in sete e pizzi con frange e bordure, la chaise longue sorretta da piedini dorati è l’emblema dello stile bohemien contemporaneo. Un mix di decorazione, raffinatezza, creatività che riunisce classico e contemporaneo, etnico e glam.


A completare l’atmosfera saranno le opere dell’artista friulano Pier Toffoletti: originali sperimentazioni tra il figurativo e l’informale che riprenderanno nelle cromie e nello stile i cinque temi trattati dall’evento. 
 


Nel complesso, l’obiettivo dell’installazione “Le Vetrine del Lifestyle” è quello di reinterpretare il rapporto tra Design e Moda, rafforzandolo e, al tempo stesso, rivoluzionandolo. Grazie alla rilevanza internazionale del brand Scultura & Design e all’enorme risonanza degli eventi del settore nella città meneghina, l’installazione intende trasformarsi in un’occasione di incontro, scambio e sperimentazione, capace di portare un grande valore aggiunto alla Fashion Week.

-

INSTALLAZIONE

20-25 Settembre 2017
Apertura showroom: 10.00 - 20.00

domenica 17 settembre 2017

Al XIX Premio Vittorio Viviani anche Matteo Nuti...

Si è inaugurato ieri, 16 settembre a Nova Milanese e fra i partecipanti, insieme a tanti "vecchi amici" anche l'ottimo Matteo Nuti...


XIX Premio Vittorio Viviani
opening 16 settembre 2017 | ore 18.00 | Villa Brivio | P.tta Prinetti, 4 Nova Milanese

Inaugura la XIX edizione del Premio "Vittorio Viviani" che sino al 30 settembre riempirà le splendide sale di Villa Brivio con le opere di 29 giovani artisti tra scultori, pittori e illustratori.

 Fra gli artisti partecipanti:

Elisabetta Rastelli, Stefano Serusi, Bruno Marrapodi, Marcello Tedesco, Antonella Aprile, Linda Carrara, Agnese Guido, Valentina D'Amaro, Matteo Nuti, Vera Portatadino, Alan Stefanato, Adi Haxhiaj, Giuseppe Mulas, Andrea Martinucci,
Dario Maglionico, Giuseppe Costa.

venerdì 8 settembre 2017

Beluffi, fortunatamente non è venuto a lavorare per me!




Emanuele Beluffi, fortunatamente non è venuto a lavorare per me. 

Si perchè dovete sapere che oltre 10 anni fa, un allora giovane e molto preparato Beluffi, si presentò ad un mio colloquio, dove cercavo nuovi dealer da inserire nella rete vendita della Casa d'Arte San Lorenzo. 
Venne scartato non tanto per la preparazione (indiscussa, ne sapeva abbondantemente più di me) ma per una bassa propensione alla vendita (e diciamocelo, per quanto possa essere affascinante, non è proprio un adone... Scherzo Beluffi, non te la prendere 😇). 
E ci ha guadagnato il mondo dell'arte...


Da allora ha iniziato un percorso di "libero scritto/pensatore", creando inizitive editoriali proprie e collaborazioni preziose. Senza però trascurare la cura di diverse mostre per numerose Gallerie lungo tutto lo stivale.

Certamente però, la parola scritta era e rimane il suo più grande amore. 
Uno stile personale, graffiante, a volte irriverente e spesso lontano dalle omologazioni tanto frequentida parte di chi scrive d'arte oggi.

Da qualche tempo ha creato un nuovo blog: 


E' normale che ne consigli la lettura.
Per lo stile in cui è scritto. Per quello che è scritto

giovedì 7 settembre 2017

Lucio Fontana "Ambienti/Environments" al Pirelli HangarBicocca di Milano

Il prossimo 20 settembre, in uno dei luoghi più suggestivi che siano mai stati dedicati al contemporaneo, l'HangarBicocca, prederà vita una delle mostre clou dell'autunno milanese:  
Lucio Fontana "Ambienti/Environments"

Un evento che merita da sola la visita a MIlano e che certamente non deluderà lo spettatore...



Lucio Fontana
"Ambienti/Environments"

A cura di Marina Pugliese, Barbara Ferriani e Vicente Todolí
21 settembre 2017 - 25 febbraio 2018

Mercoledì 20 settembre Pirelli HangarBicocca presenta “Ambienti/Environments”, dedicata alla ricerca ambientale di Lucio Fontana e propone un corpus di Ambienti spaziali mai riuniti in precedenza, opere di importanza cruciale, che mettono in rilievo la forza innovativa e precorritrice di un grande maestro del Novecento.

I visitatori avranno la possibilità di attraversare gli Ambienti spaziali, stanze e corridoi percorribili, caratterizzati dalla forte immersività e che offrono un’esperienza percettiva inedita. Per questa ragione e per la loro natura effimera – sono stati, infatti, quasi sempre distrutti al termine dell’esposizione – questi lavori sono le opere più sperimentali e meno note di Fontana, che li concepì e progettò sin dalla fine degli anni ’40.

“Ambienti/Environments”, a cura di Marina Pugliese, Barbara Ferriani e Vicente Todolí e realizzata in collaborazione con la Fondazione Lucio Fontana, raccoglie nello spazio delle Navate di Pirelli HangarBicocca nove Ambienti spaziali e due interventi ambientali, creati da Fontana (1899, Rosario, Argentina – 1968, Varese, Italia) tra il 1949 e il 1968 per istituzioni e musei italiani e internazionali, alcuni dei quali ricostruiti per la prima volta dalla scomparsa dell’artista.

Scopri di più: http://www.hangarbicocca.org/mostra/lucio-fontana-ambienti/

mercoledì 6 settembre 2017

A Varese, MAGNA CARTA promossa da Alessandra Redaelli

Mi fa piacere presentare su queste pagine l'ultima fatica sostenuta dell'amica Alessandra Redaelli che dopo i grandi successi letterari ("Keep calm e impara a capire l'arte", "I segreti dell'arte moderna e contemporanea" e il romanzo "Arte, amore e altri guai"), torna a promuovere l'ennesima mostra di qualità...



Vernissage: SABATO 9 SETTEMBRE 2017, dalle ore 18 alle 21
Periodo: 10 – 30 Settembre 2017
Orari: Martedì - Sabato: h 10-13 e 15-19; Domenica 10 e 17 Settembre h 15-19

MAGNA CARTA, una mostra interamente dedicata alle opere realizzate su supporto cartaceo aprirà la stagione espositiva 2017/18 della Galleria PUNTO SULL’ARTE a Varese – Casbeno. VERNISSAGE SABATO 9 SETTEMBRE h 18-21. 
 
11 Artisti della galleria, pittori e scultori, italiani e stranieri, presentano per l’occasione opere realizzate su carta, un materiale tanto delicato e semplice quanto affascinante per la sua straordinaria versatilità.
Diverse le tecniche e gli approcci dei singoli artisti. Dai dipinti realizzati con colori ad acrilico e olio, a quelli con gli smalti; dalle biro colorate agli acquerelli, fino alle varie tecniche di incisione e alla creazione di sculture in cartapesta.
I soggetti sono quelli caratteristici degli artisti protagonisti della mostra: paesaggi di campagna perduti che ci raccontano la bellezza del mondo e la sua distruzione per mano dell’essere umano; animali stilizzati immortalati nelle più assurde situazioni e messi in relazione con oggetti quotidiani su fondali monocromatici; metropoli moderne costruite su un mirabile gioco di equilibri formali; immagini di paesaggi urbani attraversati da surreali figure di struzzi colorati; raffigurazioni di paesaggi boschivi autunnali e invernali dominati dal silenzio, raffinati e malinconici.

Artisti in mostra: Angelo ACCARDI, Massimo CACCIA, Valentina CECI, Daniele CESTARI, Jernej FORBICI, Luca GASTALDO, Johannes NIELSEN, Alex PINNA, Tomàs SUNOL, Marika VICARI, Alice ZANIN.

martedì 5 settembre 2017

Il ritorno di ITALIAN NEWBROW...

A Bologna, Ivan Quaroni propone una nuova mostra siglata "ITALIAN NEWBROW"...
In attesa di trovarlo anche in libreria (rumors danno il suo ultimo libro in uscita fra settembre e ottobre), è questo un ottimo pretesto per passare a salutarlo e ritrovare un gruppo di vecchi amici tutti artisti oramai affermati e ambiti dai collezionisti

Giuseppe Veneziano


 LABS Gallery, Bologna

30 settembre – 11 novembre 2017 
Silvia Argiolas, Vanni Cuoghi, Paolo De Biasi, Laurina Paperina, Giuliano Sale, Giuseppe Veneziano 

ITALIAN NEWBROW
Apocalittica

A cura di Ivan Quaroni

Inaugurazione: sabato 30 settembre, ore 18.00

«Non lasciatevi ingannare dal titolo, questa mostra non è sull’iconografia dell’apocalisse. Non ci saranno piaghe, pestilenze e catastrofi che annunciano l’imminente fine dei tempi e nemmeno dotte allusioni alla celeberrima raccolta di xilografie di Albrecht Dürer (Apocalisse, 1498). Molte sono, invece, le immagini critiche e problematiche che, da un lato, registrano lo stato di crisi della società odierna, dall’altro, attestano la ricostruzione di un linguaggio narrativo adeguato alla frammentata, e quanto mai distratta, sensibilità contemporanea» (Ivan Quaroni).

LABS Gallery di Bologna presenta, dal 30 settembre all’11 novembre 2017, Italian Newbrow. Apocalittica, esposizione collettiva curata da Ivan Quaroni con opere di Silvia Argiolas, Vanni Cuoghi, Paolo De Biasi, Laurina Paperina, Giuliano Sale, Giuseppe Veneziano.

A cinque anni dalla mostra pubblica allestita al Fortino di Forte dei Marmi, Italian Newbrow torna con il progetto Apocalittica che, come di consueto, comprende alcuni artisti della compagine storica (Argiolas, Cuoghi, De Biasi, Sale, Veneziano) unitamente a nuove proposte (Laurina Paperina), nell’intento di documentare un’area della pittura figurativa italiana caratterizzata da un forte anelito comunicativo e narrativo.

«Italian Newbrow – scrive il curatore – registra la persistenza di un immaginario figurativo capace di attingere simultaneamente a una pluralità di fonti iconografiche, siano esse alte o basse, radicate nella cultura o nell’immaginario del mondo globale e connesso della contemporaneità».

Il titolo della mostra – Apocalittica – allude all’origine greca del termine “apocalisse”, ovvero “disvelamento”. L’atto del disvelamento è proprio della pittura figurativa, che si serve appunto di forme e immagini comprensibili. Questa volontà costituisce il cuore di tutte le mostre organizzate a partire dal 2009, anno di nascita di Italian Newbrow, per riallacciare una comunicazione da tempo interrotta con il pubblico e con il mondo dell’arte.

Ad accomunare le opere esposte, diverse per tema e linguaggio pittorico, è quindi la tensione narrativa, anche quando il racconto non è lineare. L’ossatura narrativa si ritrova soprattutto nelle figure dipinte da Silvia Argiolas, che abitano in una sorta di allucinata periferia geografica ed esistenziale, così come nelle icone di Giuseppe Veneziano, sospese sul crinale tra realtà e finzione e nelle ironiche visioni apocalittiche di Laurina Paperina, costellate di allusioni al mondo del cinema e dei cartoon. Strutturati come racconti sono anche i Monolocali di Vanni Cuoghi, realizzati con la tecnica dell’acquarello e del paper cutting e costruiti nella forma di piccole unità abitative. Nelle opere di Paolo De Biasi e Giuliano Sale, invece, la destrutturazione dello spazio e delle figure contribuisce alla costruzione di un ipertesto visivo disseminato di riferimenti e citazioni pretestuose.

Il percorso espositivo comprende esclusivamente opere inedite riconducibili al biennio 2016-2017. Ogni autore presenta un grande dipinto, realizzato per l’occasione, oltre ad una selezione di lavori di piccole e medie dimensioni, parte della sua ultima produzione. Sarà inoltre proiettato How to kill the artists di Laurina Paperina, ottavo episodio di una serie di animazioni in cui noti artisti contemporanei, da Ai Weiwei a Christo e Cindy Sherman, sono trattati con dissacrante ironia.

La mostra, che sarà inaugurata sabato 30 settembre alle ore 18.00, sarà visitabile fino all’11 novembre 2017, da martedì a sabato con orario 16.00-20.00, oppure su appuntamento. Ingresso libero. Catalogo disponibile in Galleria con testi di Ivan Quaroni e ricco apparato iconografico. Per informazioni: M. +39 348 9325473, info@labsgallery.it, www.labsgallery.it.

Italian Newbrow nasce da un’idea, formulata per la prima volta nel 2009 durante Prague Biennale 4, evento internazionale curato da Giancarlo Politi ed Helena Kontova nella capitale della Repubblica Ceca. Successivamente, una sua rappresentativa viene inserita in SerrOne-Biennale Giovani di Monza, mostra tenutasi nell’estate 2009 presso il Serrone della Villa Reale di Monza. Nel 2012 la prima mostra pubblica è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Como presso la Pinacoteca Civica Palazzo Volpi. Nello stesso anno un’altra esposizione è promossa dal Comune di Forte dei Marmi presso il Fortino di Forte Dei Marmi. La genesi di Italian Newbrow è illustrata nell’omonimo volume, pubblicato nel 2010 da Giancarlo Politi editore.

LABS Gallery nasce nel 2014 dalla passione ventennale di Stefano Bevilacqua e Alessandro Luppi per l’arte contemporanea. La sua sede si trova nel cuore di Bologna, all’interno di una chiesa sconsacrata del XII secolo. Tra le mostre principali: Pittura Analitica in Italia. Gli Anni Settanta, a cura di Marco Meneguzzo, 2014; Fernando De Filippi, Opere 1974-1979, a cura di Angela Madesani, 2015; Giulio Cassanelli, Kairos, a cura di Angela Madesani, 2015; Carlo Battaglia, Una pittura esemplare, a cura di Marco Meneguzzo, 2015-16; Vanni Cuoghi e Marcel Dzama, Masked Tales, a cura di Ivan Quaroni, 2016; Marc Angeli, Domenico D’Oora, Ivan De Menis, :COLORE, a cura di Angela Madesani, 2016; Herman De Vries, 2017; Antonio Riello, Né capo né coda, a cura di Marco Meneguzzo, 2017; Incidenze spaziali. Transizioni verso il contemporaneo, a cura di Piero Degiovanni e Leonardo Ragno, 2017, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna. LABS Gallery ha partecipato ad ArtVerona (Verona, 2013-2016) ed Arte Fiera (Bologna, 2015-2017).


SCHEDA TECNICA:

Silvia Argiolas, Vanni Cuoghi, Paolo De Biasi, Laurina Paperina, Giuliano Sale, Giuseppe Veneziano

Italian Newbrow. Apocalittica
A cura di Ivan Quaroni

LABS Gallery

Via Santo Stefano 38, 42125 Bologna
30 settembre – 11 novembre 2017
Inaugurazione: sabato 30 settembre, ore 18.00
Orari: da martedì a sabato ore 16.00-20.00, oppure su appuntamento
Catalogo disponibile in sede con testi di Ivan Quaroni

Ingresso libero

PER INFORMAZIONI:

LABS Gallery
Via Santo Stefano 38, 40121 Bologna
M. +39 348 9325473

info@labsgallery.it
www.labsgallery.it

UFFICIO STAMPA:

CSArt – Comunicazione per l’Arte 
Via Emilia Santo Stefano 54, 42121 Reggio Emilia
T. +39 0522 1715142

info@csart.it