RITENGO CHE SIA DOVERE DI CHIUNQUE E A MAGGIOR RAGIONE DI NOI ITALIANI, FARE DI TUTTO PER PROMUOVERE, SALVAGUARDARE E DIVULGARE L'ARTE IN TUTTE LE SUE ESPRESSIONI.
UNA SOCIETA' DISTRATTA SUI FATTI DELL'ARTE E' UNA SOCIETA' VOTATA ALL'IMPOVERIMENTO... E NOI, DA QUESTO PUNTO DI VISTA, LO SIAMO GIA' ABBASTANZA!






Vota questo blog

Siti

domenica 19 febbraio 2012

Ancora Burri alle aste londinesi...

Qualche giorno fa, a Londra, un aggiudicazione quasi da record per Alberto Burri e non solo. Ma lo lascio scivere a chi è decisamente più bravo di me. Da Artribune ( http://www.artribune.com ) un bel report su quanto avvenuto...




Burri vince, Cattelan perde. C’è anche un po’ di Italia fra i top lot del contemporaneo dell’asta Sotheby’s Londra

Il record assoluto l’aveva stabilito proprio qui, da Sotheby’s Londra, nell’Italian Sale dell’ottobre 2011, quando Combustione Legno del 1957 aveva superato i 3 milioni di sterline. E Alberto Burri torna ad avvicinasi a quei livelli: con Nero Plastica del 1965, che da una stima di 800mila-1,2 milioni di sterline è andata venduta a 2 milioni al miliardario libanese Nahmad. Delude invece Maurizio Cattelan, il cui Untitled rischia l’invenduto a 337mila sterline, poco sopra la stima minima di 300mila.
Per chi aveva timore della crisi, insomma, Londra sta rispondendo con un crescendo di vendite confermate anche dalle aste di Sotheby’s del 15-16 febbraio. La Evening Sale ha totalizzato £50milioni ma soprattutto una percentuale di vendita altissima, pari al 90.5% e del 94.6% per il valore, e come non bastasse, con un 63% di lotti venduti che ha superato le stime pre-vendita. Nove le opere battute sopra il milione di sterline e 21 sopra il milione di dollari, con due record per artisti quali A. R. Penck – con l’opera Methode, Fertigzuwerden, venduta a £325.250 (stima £90-120mila) – e Albert Oehlen, venduto a £445.250 contro una stima di 200-300mila.
Indovinate qual è stato il top lot della serata? Eh, Gerhard Richter, of course! Abstraktes Bild (768-4) del 1992 è stato venduto a £4.8milioni, al di sopra della stima massima di 4m. Lo troviamo pure al secondo posto per Eis (“Ice”) del 1981, che ha scatenato la lotta tra 7 bidders con un risultato di 4.297.250 sterline, doppiando la stima di £2-3milioni. Al terzo posto Basquiat, con Orange Sports Figure, anche lui sopra i 4 milioni. Il gruppo di opere di Freud ha totalizzato £2.3m, invece della stima pre-asta di £1.4m, capeggiato dal risultato del ritratto Lord Goodman, battuto a £735.650. Ha raddoppiato le sue stime massime anche il cinese Zao Wou Ki, vedendo le sue opere aggiudicate a £1.8m e £1.6m.
E ora indovinate il top lot della Day Sale (£15.4m il totale, con una percentuale del 76% di venduto)? Eh si, ancora lui, Gerhard Richter, con Abstraktes Bild venduto a £959mila contro una stima massima di 800mila. Troviamo poi Head di Basquiat venduto a £529mila, e Damien Hirst – con Amyloglucosidase – a £457mila. Ancora un artista cinese, Zheng Fanzhi con Portrait no.12, che ha doppiato la stima massima con un risultato di £385mila, assieme a Yan Pei Ming che ha anche lui superato bene la stima massima con i suoi £289mila e Zao Wou-Ki che da una stima di £60-80mila è arrivato a £169mila.
- Martina Gambillara

vedi articolo originale su: http://www.artribune.com/2012/02/burri-vince-cattelan-perde-c%E2%80%99e-anche-un-po%E2%80%99-di-italia-fra-i-top-lot-del-contemporaneo-dell%E2%80%99asta-sotheby%E2%80%99s-londra/

Nessun commento:

Posta un commento