RITENGO CHE SIA DOVERE DI CHIUNQUE E A MAGGIOR RAGIONE DI NOI ITALIANI, FARE DI TUTTO PER PROMUOVERE, SALVAGUARDARE E DIVULGARE L'ARTE IN TUTTE LE SUE ESPRESSIONI.
UNA SOCIETA' DISTRATTA SUI FATTI DELL'ARTE E' UNA SOCIETA' VOTATA ALL'IMPOVERIMENTO... E NOI, DA QUESTO PUNTO DI VISTA, LO SIAMO GIA' ABBASTANZA!






Vota questo blog

Siti

lunedì 29 settembre 2014

A proposito di "ALIENS le forme alienanti del contemporaneo 3°tappa"

Si è chiusa l'ultima tappa di ALIENS le forme alienanti del contemporaneo. 
E a quanto pare si è chiuso un ciclo (vedi anche http://lastanzaprivatadellarte.blogspot.it/search/label/Aliens). 

Vania Elettra Tam e Sergio Curtacci photo by Oscar Piovesi


Allora tanto per incominciare è doveroso fare un inciso. 
Penso che pochi in Italia abbiano mai fatto quello che Sergio Curtacci e Vania Elettra Tam, hanno fatto in questi anni con Aliens. 

Oltre 300 artisti, sei tappe, migliaia di visitatori e diverse iniziative editoriali attraverso il lavoro di divulgazione con Frattura Scomposta. Il tutto senza scopo di lucro anzi, nella maggior parte dei casi mettendo mano al proprio portafolglio. 
Vero e proprio mecenatismo di altri tempi!

Un lavoro immane, sotto tutti i punti di vista! 
A livello di selezione, curatela, logistica, relazioni e tutto quello che ci può essere dietro ad un evento così articolato. 
Ma la cosa più straordinaria è questa: la qualità!
Il livello qualitativo degli artisti presentati durante le varie tappe di questa kermese è decisamente elevato. 

Non so se questi ultimi, gli artisti, si rendano conto realmente di tutto quello che c'è stato dietro questo impegno. I benefici e la visibilità che possano avere ottenuto dal essere stati invitati a partecipare a questa serie di esposizioni. 
Dovrebbero essere più che grati nei confronti di questa coppia che tanto ha dato loro in nome dell'arte e della cultura!




Ma veniamo all'evento di chiusra. 
Sabato scorso, a Ferrara, nella splendida cornice di Casa Ariosto, si è svolto il Finissage dell'iniziativa... Tanti gli intervenuti: amici, artisti, curiosi, appassionati ed in questa occasione è stato presentato anche il catalogo che ha accompagnato queste tre ultime tappe di Aliens (che in questi spazi ha vissuto per ben 110 giorni). 




Fra le tante iniziative organizzate in questa serata (e qui scatta l'inevitabile dose di ego...), performance, video ect. ect.

Una di queste performance è stata "L'ASPIRANTE", di Giò Lacedra, tratta dalle poesie di Sylvia Plath, che ancora una volta mi ha voluto al suo fianco per la "messa in scena" (vedi anche http://lastanzaprivatadellarte.blogspot.it/2014/09/sabato-27-settembre-laspirante.html )... 








Un momento di grande pathos per evidenziare, sottolineare e raccontare i danni causati dalla violenza di genere...


3 commenti:

  1. ... condivido tutto. Bravissimi!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie di cuore Roberto!
    Sergio ed io vorremmo comunque allargare i ringraziamenti a Giò Lacedra e Alessio Bolognesi, che hanno collaborato assieme a noi al progetto Aliens di Ferrara (senza di loro tutto ciò non sarebbe stato possibile) e a Flavia Lanza che si è occupata della comunicazione dell'evento.

    RispondiElimina